This page require Adobe Flash 9.0 (or higher) plug in.

Tappeti d'arredo

I tappeti, come le moquettes, hanno un grande potere di arredo. Basta un tappeto per cambiare l’atmosfera dell’ambiente e conferire al locale a cui lo destinate una nuova personalità. E’ quindi opportuno che vi facciate seguire nell’acquisto da chi ha esperienza in materia. 
Le texture differenti dei tappeti, oltre ai materiali e al colore, sono quelle che determinano l’identità di questo complemento d’arredo. I tappeti possono essere annodati a mano (la lavorazione più antica e costosa perché artigianale e uguale oggi a quella di centinaia di anni fa). Ne esistono anche di annodati a macchina: meno costosi dei primi, non raggiungono però la stessa qualità possono utilizzare meno colori di quelli fatti a mano. Vi sono poi i tappeti taftati, che usano fibre diverse fra cui lana, acrilico, seta, e che vengono realizzati su un disegno predefinito su base di tela, sul quale, utilizzando un apposito strumento, sono inseriti a mano i ciuffi del vello, che vengono poi fissati con una colla lattex. Il Kilim, infine, è un tipo di tessuto realizzato con la tecnica dell’arazzo, in cui sono usati nella trama fili di colori differenti, che passano sopra e sotto l’ordito. Ad ogni cambio di colore corrisponde una fessura, uno stacco voluto. Il Kilim non ha vello, quindi dritto e rovescio del tappeto sono uguali.
Mentre la lavorazione può essere più creativa e "scenica", per quanto riguarda i materiali, sono gli stessi usati per la produzione di moquettes:
- La lana: le più pregiate provengono dal Tibet e dalla Nuova Zelanda e sono ricche di lanolina, che ne aumenta la resistenza. La lana riscalda l’ambiente, soprattutto se il tappeto è appoggiato su superfici per loro natura “fredde”, come il marmo o la pietra. La lana, poi, è un materiale atossico, che protegge dall’umidità e naturalmente dotata di un grande potere ignifugo.
- Il cotone: questo materiale è di solito utilizzato per la trama e l’ordito dei tappeti. Se realizzati tutti in cotone, i tappeti, anche se temono l’esposizione alla luce solare diretta, sono semplici da pulire, e assicurano colori brillanti.
- La seta: se utilizzata insieme alla lana nella realizzazione del tappeto, lo rende particolarmente luminoso.
- Il sisal: una fibra estratta dall’Agave sisalana, una pianta grassa, originaria della penisola dello Yucatàn in Messico. La fibra tessile estratta dalle sue foglie (detta appunto sisal) è utilizzata per la costruzione di corde, spago, cesti, cappelli, e tappeti appunto.
- Il cocco: La fibra coir (dal Malayalam, corda) è una fibra grezza estratta dal guscio esterno delle noci di cocco. Le fibre coir si trovano tra la buccia e il guscio esterno della noce del cocco. Esistono due tipi di coir, quello  marrone è raccolto da cocchi pienamente maturi, che è sottile, forte e altamente resistente all'abrasione, è usato per fabbricare zerbini, spazzole e tele di sacco; e il coir bianco è raccolto dal cocco prima che questo maturi, queste fibre sono di colore bianco o marrone chiaro e sono più fini e lisce, ma anche più fragili. Il coir è relativamente resistente all'acqua ed è una delle poche fibre naturali resistente ai danni causati dall'acqua salata. 
- L’aquatech: composto da poliuretano e poliamminide, è un filato sintetico hi-tech dalle grandi prestazioni, che lavorato assume l’aspetto della paglia intrecciata. E’ un materiale dotato di grande resistenza agli agenti atmosferici, ai raggi solari e all’acqua salata o di piscina.
Esistono inoltre una serie di fibre sistentiche, le più usate, che permettono di ottenere sia ottimi risultati in termini estetici, con colori nuovi e brillanti; sia anche una maggiore durabilità e una resistenza non solo a macchie e sporco, ma anche ad additivi chimici (come le fibre solution dyed in grado di resistere alla candeggina).

La maggior parte dei nostri tappeti possono essere realizzati anche in misure a scelta del cliente e possono essere bordati con i più svariati materiali.

Fra i marchi con i tappeti più belli e preziosi, troviamo la svizzera Ruckstuhl e la tedesca Jab Anstoetz. Fra i marchi italiani Besana CorenSit-in.

All'interno del nostro negozio potrete inoltre trovare tappeti per le zone bagno e cucina, particolarmente in questo campo si distinguono i tappeti della Swedy, realizzati in pvc e con caratteristiche di qualità e durata tali da essere garantiti 3 anni.

ASIUGAPASSO

Nei luoghi dove si ha un alto numero di passaggi è stato registrato che l’80% dello sporco viene trasportato dalle suole dei visitatori. Questo sporco e l’acqua possono rimanere sui pavimenti e causare problemi di scivolosità e sicurezza, oltre che elevati costi di manutenzione.

La soluzione è creare una barriera efficace già in entrata, per ridurre il deterioramento delle pavimentazioni interne preservare un’immagine pulita ed elegante dell’edificio.
I tappeti da noi offerti si distinguono per essere tecnologicamente studiati per rimuovere lo sporco e il bagnato durante l’entrata dei visitatori e trattenerli fino al momento della pulizia.

3M Nomad è certamente il leader di settore con i suoi tappeti brevettati, ma esistono anche marchi italiani come Alma Montecolino con prodotti altrettanto specializzati.
FAVA Alba offre sia zerbini di dimensioni standard che asciugapassi tagliati su misura. Offriamo inoltre un servizio di personalizzazione, ideale per le attività commerciali che vogliono essere riconoscibili…fin dai primi passi.

...